title image

Le infrastrutture a cui si fa riferimento sono essenzialmente: ponti, viadotti, dighe, aeroporti, stazioni ferroviarie, strutture connesse con il funzionamento di acquedotti e la distribuzione di energia elettrica. Tali infrastrutture sono definite dal Decreto 21 Ott. 2003 n. 3685 di “interesse strategico” la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per la finalità di protezione civile.

In Italia esistono infrastrutture che hanno superato indenni secoli di vita mentre altre nel mondo più moderne e progettate secondo le norme antisismiche sono miseramente crollate in seguito ad un evento sismico.